Home


Piano Operativo Nazionale 2014-2020 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 01 Dicembre 2017 00:00

 

PON 2014-2020

 

PON - Investiamo nel vostro futuroIl nostro Istituto è stato individuato, con nota MIUR Prot. AOODGEFID.26418 del 26 giugno 2017 quale destinatario di un finanziamento pari a € 39.406,80 a carico dei Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “PON per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento”. Con nota autorizzativa Prot. AOODGEFID.31715 del 24 luglio 2017 il MIUR ha approvato gli interventi proposti dall'Istituto, a valere sull’obiettivo/azione “Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nelle aree a rischio e in quelle periferiche”. Asse I - Istruzione - Fondo Sociale Europeo (FSE). Obiettivo specifico 10.1. - Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa. Azione 10.1.1 - Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità di cui all’ avviso pubblico 10862 del 16/09/2016. per il progetto codice:

10.1.1.A-FSEPON-VE-2017-153
"Inclusion for a better school"

Il PON “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” è un Programma plurifondo finalizzato al miglioramento del servizio istruzione. In particolare, l’Obiettivo specifico 10.1. e l’Azione 10.1.1 – sono volti alla riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa tramite interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità, tra cui anche persone con disabilità.

La legge 13 luglio 2015, n. 107 (c.d. “La Buona Scuola”), recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative” all’articolo 1, comma 1, lettere l) e m), individua tra gli obiettivi formativi delle istituzioni scolastiche: […] prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, […] valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale […] e apertura pomeridiana delle scuole”.

PON - Una scuola aperta, inclusiva e innovativa

Tali obiettivi si incrociano sinergicamente con la strategia del PON “Per la scuola”, volta a perseguire l’equità, la coesione e la cittadinanza attiva, favorendo la riduzione dei divari territoriali e mirando al rafforzamento delle istituzioni scolastiche contraddistinte da maggiori ritardi, al sostegno degli alunni e alla promozione di esperienze innovative. Al riguardo, l’obiettivo dell’Unione europea è quello di raggiungere, entro il 2020, una percentuale media di dispersione non superiore al 10%. Il PON “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” agisce in un’ottica sistemica su tutto il territorio nazionale anche se in misura diversa, in virtù delle risorse assegnate, nelle regioni del sud e in quelle del centro-nord.

Al fine di contribuire al raggiungimento dei suddetti obiettivi, già con il decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 27 aprile 2016, n. 273, è stata avviata un’azione specifica per la realizzazione di interventi per  la prevenzione della dispersione scolastica nelle zone periferiche delle città metropolitane caratterizzate da un maggiore rischio di evasione dall’obbligo scolastico.

L'avviso 10862 del 16/09/2016, si pone, quindi, come obiettivo primario quello di riequilibrare e compensare situazioni  di svantaggio socio-economico, in zone particolarmente disagiate, nelle aree a rischio e in quelle periferiche, intervenendo in modo mirato su gruppi di alunni con difficoltà e bisogni specifici e quindi esposti a maggiori rischi di abbandono, ma anche coinvolgendo altri soggetti del territorio: enti pubblici e locali, associazioni, fondazioni, professionisti. In particolare, gli enti locali responsabili di servizi, quali mense, trasporti, gestione degli immobili adibiti ad uso scolastico, possono facilitare la cooperazione, che può contribuire ad ampliare significativamente l’offerta formativa nelle istituzioni scolastiche soprattutto delle aree periferiche i cui alunni spesso non hanno molte opportunità per accedere a iniziative extracurriculari. Le iniziative di cui al presente Avviso possono, quindi, essere realizzate in raccordo con soggetti sia pubblici che privati e in particolare con enti locali. I soggetti privati devono essere individuati nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza e non discriminazione.

Il progetto autorizzato e finanziato prevede l'attuazione di 6 moduli:

  • Il gioco modello di integrazione
  • Sport e integrazione
  • Start
  • Counselling & Replacement
  • Personaggi in cerca d'autore
  • Babelia

Anche la nostra scuola è così impegnata ad aprirsi, oltre i tempi classici della didattica, agli alunni e alle loro famiglie, per essere vissuta dai ragazzi e dal quartiere i  pomeriggio, nei fine settimana, nei tempi di vacanza, diventando spazio di comunità in aree anche non di particolare disagio abitativo e con elevato tasso di dispersione scolastica. Attraverso musica, arte e teatro, educazione ambientale e percorsi di legalità, ampliamento dei percorsi curriculari sarà possibile sviluppare competenze riconducibili al curricolo e azioni di rinforzo delle competenze di base per ampliare l’offerta formativa, anche utilizzando metodi di apprendimento innovativi.

 

Con l’Europa investiamo nel nostro futuro!


Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Dicembre 2017 14:36
Ulteriori articoli
 


Joomla templates by a4joomla